Travel images veneto

Fratta Polesine e il presepe vivente 2011 01

Lunedì 26.12.2011, ore 15.00-18.00

Fratta Polesine festeggia la 18a rappresentazione del presepe vivente. Le vie davanti alla chiesa si animano di figuranti che rappresentano le arti e i mestieri della civiltà contadina, ormai scomparsa per sempre. Agli inizi si incontrano Sara e Michela, che tengono cassa: stuzzichini e dolci, tutto a un euro (foto 02-06). Sono molto graziose e inteneriscono il cuore. Poi ci sono i figuranti che rappresentano le arti e i mestieri: il calzolaio, il fabbro, la mamma che cuce con la macchina da cucire e una ragazzina che ricama (foto 17-19), il forno a legna (foto 26-31),  il venditore ambulante (foto 45-46), una stiratrice (foto 47-49), due lavandaie (foto 50-51) e tre donne che lavorano ai ferri (foto 58-60),  l'ortolano con verdure giganti e... bellissime,un gruppo di cantori. C'è anche un pony (foto 54-55). Sembra incredibile, ma questo mondo è scomparso in neanche 50 anni.  In un paiolo di rame all'aperto si fa la polenta, che un tempo sostituiva il pane ed ora è divenuto uno sfizio prelibato (foto 39-42). E poi ci sono gli stand che distribuiscono panini, dolci e altre delizie del palato.

Più avanti, più avanti... c'è la folla!

Ritorna alla Home page